Il Woodn: com'era, com'è
Abbiamo aspettato, perchè il tempo ci desse conferma di ciò che già il laboratorio, fin dall'inizio, ci aveva assicurato. "Il Woodn non teme l'umido nè gli sbalzi climatici, non si scheggia e non si degrada, non cambia colore, non richiede manutenzione..."  Ma sarà poi vero alla prova degli anni?
Così, siamo andati a ispezionare alcune tra le più vecchie pose in opera in esterni fatte in ambienti particolarmente ostici, per il clima, per l'inquinamento o la salsedine. Questi sono i risultati.
(cliccate sulle foto per ingrandirle)


CUSIGHE (BL), PRESIDIO MULTIZONALE DISABILI
Materiale posato nel 2010 (case history). Sopralluogo eseguito nell'aprile 2015.


La presenza di licheni in alcuni punti evidenzia la totale assenza di manutenzione, ma nonostante ciò il materiale non presenta criticità di sorta e la geometria delle doghe risulta invariata rispetto alla posa.
2010 2015


LIDO DI VENEZIA, SPIAGGIA. MONTANTI E PROFILI CABINE
Materiale posato nel 2010 (case history). Sopralluogo eseguito nell'aprile 2015.


Non servono commenti: 5 anni dopo, com'era è. Il legno tecnico Woodn resiste alla prova del tempo.
2010 2015


LIMENA (PD). CENTRO DIREZIONALE "VITTADELLO ONE"
Materiale posato nel 2011 (case history). Sopralluogo eseguito nel maggio 2015.


Anche in questo caso nessuna particolare criticità è stata osservata.
2011 2015


GODEGA DI SANT'URBANO (PN). BARRIERA AUTOSTRADALE
Materiale posato nel 2010 (case history). Sopralluogo eseguito nel maggio 2015.


Anche alla barriera di Godega la presenza di muschi in alcuni punti evidenzia che dalla posa in opera non ci sono state manutenzioni o pulizie. Ciò nonostante superficie, colore, sfumature, geometrie sono ancora perfetti, in barba all'inevitabile patina di smog del casello autostradale.
Notevole lo stato di conservazione delle stuccature d'angolo.
2010 2015